Registro degli Osteopati d’Italia

Il Registro degli Osteopati d’Italia (ROI) è la più antica e più rappresentativa Associazione di professionisti del settore a livello nazionale. È un’associazione privata senza fini di lucro operante ai sensi dell’art. 36 e successivi del Codice Civile che svolge da più di trent’anni attività di autoregolamentazione, autodisciplina, rappresentanza, coordinamento, indirizzo e governance del sistema educativo, deontologico, culturale e professionale al quale si adeguano volontariamente i suoi iscritti: osteopati diplomati presso istituzioni scolastiche con standard formativi in linea con quelli richiesti dal ROI.

Il ROI è stato fondato nel 1989 con l’intento di aggregare osteopati professionisti e con lo scopo di stimolare la diffusione e la valorizzazione dell’Osteopatia in Italia. L’Associazione, che conta tra i suoi soci oltre 4.000 osteopati attivi, promuove la ricerca in campo osteopatico, la formazione e l’aggiornamento professionale dei suoi iscritti e definisce la deontologia professionale a garanzia della qualità e della sicurezza delle prestazioni offerte dai propri associati. Il ROI è da sempre impegnato nel riconoscimento e nella regolamentazione dell’osteopatia come professione sanitaria autonoma, elemento fondamentale per la garantire ai pazienti di affidarsi a osteopati adeguatamente formati e abilitati alla professione.

Il 31 gennaio 2018 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana la legge 3/2018, all’interno della quale si “individuano le professioni sanitarie dell’osteopata e del chiropratico” e si indica l’iter per la regolamentazione dell’osteopatia in Italia.

 Il 29 settembre 2021 sarà per noi osteopati una data da ricordare: con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Profilo Professionale dell’osteopata, si completa formalmente la prima tappa verso l’istituzione dell’osteopatia come professione sanitaria.

Dal 2016 Il ROI è inoltre entrato, prima come partner member e successivamente come associate member a far parte dell’International Osteopathic Associatio (OIA)l’associazione internazionale, fondata nel 2003, che rappresenta oggi 74 organizzazioni di 21 Paesi in 5 continenti e oltre 120.000 professionisti del settore. Il ROI è inoltre membro EFFO (dapprima FORE), la European Federation & Forum for Osteopathy, che rappresenta osteopati e istituzioni osteopatiche di 22 Paesi d’Europa.

Queste partnership rappresentano un ulteriore tassello nella strategia di condivisione delle best practice internazionali, sia nell’ambito della formazione sia nella ricerca, e di allineamento dei percorsi professionali agli standard internazionali.

Visualizza lo Statuto del ROI