window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-164486635-1');

Comunicati stampa

7 Maggio 2015

VOLANDO SULLE ONDE DELLA VITA

Il Registro degli Osteopati d’Italia, più comunemente chiamato ROI, ha da pochi mesi compiuto 25 anni, è stato infatti fondato a Rieti nel settembre 1989, e si da subito si impone come l’associazione di professionisti più rappresentativa del settore. Il ROI oggi rappresenta oltre 2.000 dei 6.000 osteopati circa presenti sul territorio Nazionale.

18 Dicembre 2014

OSTEOPATIA: MESSAGGIO DEL MINISTRO LORENZIN IN OCCASIONE DEI 25 ANNI DEL REGISTRO DEGLI OSTEOPATI D’ITALIA

Mentre dalla Commissione Sanità si attendono notizie sugli emendamenti legati al riconoscimento come professione sanitaria, il Ministro della Salute riconosce al ROI il ruolo strategico a garanzia e tutela degli utenti, la collaborazione e l’impegno che hanno contribuito al progresso del settore

3 Dicembre 2014

OLTRE 7MILA FIRME RACCOLTE PER IL RICONOSCIMENTO DELL’OSTEOPATIA COME PROFESSIONE SANITARIA PARTECIPA ALLA PETIZIONE DEL REGISTRO DEGLI OSTEOPATI D’ITALIA

Milano, dicembre 2014 – Sono oltre 7mila le firme raccolte dal Registro degli Osteopati d’Italia, l’associazione di categoria più rappresentativa con oltre 2.000 iscritti e referente italiano delle principali associazioni sovranazionali di osteopati, per la regolamentazione dell’osteopatia a tutela della salute dei cittadini.

15 Ottobre 2014

PERCHE’ CHIEDIAMO LA REGOLAMENTAZIONE DEL SETTORE

Sempre più italiani si rivolgono all’osteopatia per la propria salute. È necessaria una regolamentazione per tutelare il cittadino a partire dal riconoscimento dell’osteopata come professione sanitaria indipendente, con un percorso accademico appropriato

1 Aprile 2014

PRESENTATE AL MINISTERO DELLA SALUTE 26.000 FIRME A FAVORE DEL RICONOSCIMENTO DELL’OSTEOPATIA QUALE PROFESSIONE SANITARIA

La Presidente del ROI, Paola Sciomachen, ha consegnato all’On. De Camillis, consigliere politico del Ministro Beatrice Lorenzin, e alla Dott.ssa Ugenti, Direttore generale delle professioni sanitarie, i risultati della petizione che ha visto coinvolti moltissimi osteopati e i loro pazienti su tutto il territorio italiano.

Titolo

Torna in cima